Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!

Unisciti al forum, è facile e veloce

Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!

Made In Fiat

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli

SEI PUNTO CINQUE
Seipuntocinque

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

+12
rama
impala
Ipermonkey
beppe.cardetti
spider
Opera18
bull62
michele131cl
nico131
emilio palmieri
karme70
sentrentu
16 partecipanti

Motore elettrico sulle storiche?

sentrentu
sentrentu
Team
Team


Maschio Messaggi : 3479
Punti : 3577
Reputazione : 55
Data d'iscrizione : 25.09.09
Età : 47
Località : Bergamo
Umore : Felice quando sono di traverso

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da sentrentu Gio Set 06, 2012 5:05 pm

Promemoria primo messaggio :

Cosi nel navigare in rete,alla ricerca della "coppia"(coppia motore,si intende Laughing ),mi sono imbattuto in questo portale,che se poi andiamo a vedere le domande e risposte(mi son soffermato maggiormente sulla 13 e la 23 Suspect ),sembra tutto oro che luccica,ma come al solito,non è tutto oro ciò che luccica Shocked
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Opera18
Opera18
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5


Femmina Messaggi : 2905
Punti : 3562
Reputazione : 382
Data d'iscrizione : 01.03.15
Umore : a volte malinconico

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da Opera18 Sab Lug 24, 2021 8:56 pm

Mettere un motore elettrico su di una storica è come prendere una nave vichinga e metterla in acqua con sotto un'elica che la muove.
HFintegrale
HFintegrale
Nuovo entrato nella "Hall of fame"!
Nuovo entrato nella


Maschio Messaggi : 1300
Punti : 1583
Reputazione : 82
Data d'iscrizione : 27.10.19
Età : 48
Località : (Francia/France / Massy (91300) / Parigi/Paris (75) )
Umore : Tranquillo.

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da HFintegrale Sab Lug 24, 2021 11:37 pm

bull62 ha scritto:Ormai la moda è elettrizzare qualsiasi mezzo.

Hai ragione. @bull62. Effetto di moda ….
michele131cl
michele131cl
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4


Maschio Messaggi : 2347
Punti : 3078
Reputazione : 297
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 39
Località : Barletta

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da michele131cl Mer Lug 28, 2021 7:31 pm



Citroën DS, anche la ‘dea’ cede all’elettrico

Solo la targhetta in coda 'DS EV Électronique' la distingue dal modello originale. Al posto del motore duemila a benzina la Electrogenic ha installato un’unità brushless da 120 CV e una batteria da 48.5kWh che promette un’autonomia superiore ai 200 chilometri




Era solo questione di tempo: prima o poi anche la Citroën DS si sarebbe trasformata in un’auto d’epoca elettrica. La scossa – che per i più strenui difensori dell’originalità assoluta è l’ennesimo colpo difficile da mandare giù – arriva dalla Electrogenic, azienda britannica specializzata nell’elettrificazione dei più famosi modelli del passato. Volkswagen Maggiolino, Porsche 356, Jaguar E-Type (qui per saperne di più) e Mini Cooper ci sono già passate: adesso è la ‘dea’ (capolavoro del designer-scultore italiano Flaminio Bertoni, anche se l’esemplare modificato è del 1971 e dunque appartenente alla seconda serie rinfrescata dalla matita di Robert Opron e immediatamente riconoscibile per i fari carenati orientabili) a uscire dai reparti di Kidlington con un motore elettrico sotto il cofano. 

THE VERY FIRST. A detta della Electrogenic si tratta della prima conversione elettrica professionale di una Citroën DS storica e in effetti, setacciando il web, non ci s’imbatte in nulla di simile. La tecnologia, basata su un motore brushless Hyper9, è quella già nota della casa e grazie a una batteria da 48,5 kWh promette un’autonomia di circa 225 chilometri (la moderna 500 elettrica, per intenderci, secondo i dati dichiarati dalla Fiat ne può percorrere più di 300 prima di doversi fermare alla colonnina). Con buona pace degli appassionati più intransigenti sul rispetto delle specifiche originali, il silenziosissimo propulsore ‘senza spazzole’ a corrente continua manda in pensione il quattro cilindri da due litri montato in origine sulle DS20 d’epoca. Niente più soste dal benzinaio, dunque: grazie a una potenza massima di ricarica di 29 kW, la batteria è piena in circa due ore. Per chi vuole muoversi con maggior agio e senza la preoccupazione di poter rimanere a corto di energia fuori città, è possibile richiedere un accumulatore con funzione ‘range-extender’ che aumenta l’autonomia di percorrenza fino a 320 chilometri
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
PIÙ SILENZIOSA, PIÙ CONFORTEVOLE. Per quanto drastica, va detto che la conversione è stata studiata per essere il meno invasiva possibile. Non a caso gli ingegneri sono riusciti a salvare il cambio manuale d’origine, accoppiandolo a un motore che, dati alla mano, è più potente e vivace di quello a benzina. La potenza massima passa da circa 100 a 120 cv, con una coppia istantanea di 235 Nm che regala una spinta immediata. Modificato, con l’obiettivo di renderlo più silenzioso, il raffinato sistema di sospensioni idropneumatiche, la cui pompa meccanica di primo impianto è stata rimpiazzata da un’equivalente elettronica. “Come sempre il nostro scopo è cercare di migliorare le caratteristiche originali delle auto” spiega il co-fondatore della Electrogenic, Steve Drummond. La Citroën DS, secondo noi, è un’auto che si presta molto bene a una conversione elettrica. L’auto ora è ancora più silenziosa e confortevole”. 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
ale67
ale67
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!


Maschio Messaggi : 329
Punti : 426
Reputazione : 72
Data d'iscrizione : 30.03.13
Età : 55
Località : Ferrara
Umore : Sereno-Variabile

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da ale67 Mer Lug 28, 2021 7:54 pm

Voi lo fareste?[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
ale67
ale67
1800cc : Adesso si che si ragiona!
1800cc : Adesso si che si ragiona!


Maschio Messaggi : 329
Punti : 426
Reputazione : 72
Data d'iscrizione : 30.03.13
Età : 55
Località : Ferrara
Umore : Sereno-Variabile

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da ale67 Mer Lug 28, 2021 9:14 pm

......non credo proprio!
michele131cl
michele131cl
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4


Maschio Messaggi : 2347
Punti : 3078
Reputazione : 297
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 39
Località : Barletta

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da michele131cl Mer Ott 27, 2021 3:16 pm


LA METAMORFOSI
Fiat 500, anche le più vecchie diventano elettriche (ma per farlo servono 50 mila euro)
di Alessio Jacona
Dalla collaborazione tra un’antica officina romana e due aziende l’idea di trasformare i «cinquini» in veicoli a emissioni zero. «Entro due anni i costi scenderanno e basteranno 10mila euro»
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Fiat 500, anche le più vecchie diventano elettriche (ma per farlo servono 50 mila euro)

Pochi millimetri alla volta, la carta vetrata avanza sulla carrozzeria di una vecchia 500. Nella sua officina, Fabio Grosso lavora con gesti decisi, ma sembra comunque che la stia accarezzando, forse perché la guarda con sincero affetto. Quarant’anni di mestiere alle spalle, quasi tutti dedicati all’icona di casa Fiat, Fabio (che è anche uno dei coordinatori del Fiat 500 Club Italia) questa volta lavora a un progetto diverso dal solito: una 500 full electric. Il segno dei tempi che cambiano.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]




Lavoro di squadra

Ogni anno dalla sua officina al Quadraro escono una quarantina di auto restaurate grazie a un lavoro d’équipe con altri artigiani e all’ampia disponibilità di pezzi di ricambio, replicati da aziende specializzate. Ora però uno dei nuovi «cinquini» diventerà un EV elettrico e sostenibile grazie all’inedita combinazione tra le cure amorevoli del carrozziere, la tecnologia retrofit sviluppata dalla siciliana Newtron Group, e l’assemblaggio dalla romana Exelentia, azienda di proprietà dei fratelli Domenico e Giovanni Zappia, che sono anche i committenti del restauro.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


Una flotta di «spiaggine»

Exelentia è una realtà italiana impegnata da oltre dieci anni nello sviluppo della mobilità sostenibile, che progetta e allestisce veicoli 100% elettrici, a due, tre e quattro ruote, rivolti a un pubblico di clienti business e retail e alla Pubblica amministrazione. Nel 2015 ha contribuito a fondare Newtron Group: oggi l’azienda, con base a Villafranca Tirrena, in provincia di Messina, ha 30 dipendenti ed è stata la prima realtà europea ad essere certificata dal ministero dei Trasporti come costruttore di sistemi retrofit per la riqualificazione ibrida o elettrica di mezzi endotermici. Insieme, le due aziende hanno già realizzato una piccola flotta di Fiat 500 modello «spiaggina» per Garage Italia, fondata e di recente lasciata da Lapo Elkann, ma la loro collaborazione non è finalizzata solo a recuperare e elettrificare icone automobilistiche, quanto piuttosto a promuovere una nuova idea di mobilità sostenibile e rispettosa per l’ambiente.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


Precursori

«Quando all’inizio della nostra attività raccontavamo che sviluppiamo tecnologia per la riconversione dei motori in elettrico, la gente ci guardava strano — spiega infatti l’ad di Newtron Group, Nicola Venuto —, allora abbiamo capito che realizzare un kit retrofit per la 500 classica sarebbe stato il modo più semplice per spiegare il nostro progetto e la nostra tecnologia». E per destare l’interesse del pubblico, visto che ancora oggi la gente ama questa icona italiana.
«Oggi i nostri kit sono altamente industrializzabili ma ancora costosi — continua Venuto —, tuttavia già entro due anni potrebbero bastare diecimila euro per elettrificare una vecchia auto, e la cifra potrebbe scendere ancora grazie agli incentivi, agevolando l’aggiornamento e il recupero dei mezzi più vecchi nel segno della mobilità a zero emissioni e dell’economia circolare». La tecnologia di Newtron utilizza batterie al litio ferro fosfato e consente di cucire ad hoc il kit, per esempio dimensionando la batteria in base alle reali necessità dell’utente e risparmiando dove possibile.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


Cosa dice la legge

«La legge prevede giustamente che la potenza del motore elettrico sostitutivo debba essere compatibile con il precedente propulsore endotermico», ricorda l’ad di Newtron, e quindi le 500 spiaggina (che vedete nelle foto di queste pagine) si ritrovano con un powertrain con 13 kw di potenza, 80 orari di velocità massima e un’autonomia di 100 o 150 km garantita da batterie da 10 o 15 kW/h, ricaricabili in due o tre ore con caricabatterie monofase da 4,5 kW.
Mezzi stupendi ma ancora per pochi, visto che il costo si aggira intorno ai 50mila euro (di cui 15mila solo per il retrofit). Più che altro, delle icone del passato che tornano a vivere per raccontarci «il futuro della mobilità cittadina — come spiega Giovanni Zappia — futuro che ruoterà intorno ai NEV, i mezzi elettrici di prossimità caratterizzati da dimensioni e consumi ridotti, pensati per compiti specifici e per brevi spostamenti». Mezzi leggeri, dal ridotto impatto sul traffico e che, sempre secondo il presidente di Exelentia, presto avranno batterie estraibili da portare a casa e attaccare a un dock dedicato. Per essere ricaricate, ma anche e soprattutto per fare da backup alla rete energetica di casa.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]



[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Silvano Maiolatesi
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!


Messaggi : 924
Punti : 1043
Reputazione : 113
Data d'iscrizione : 02.06.19

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da Silvano Maiolatesi Mer Ott 27, 2021 11:59 pm

A mio modesto parere spendere anche "solo" 10.000 euro per trasformare una vecchia 500 in un'auto elettrica è una pura follia, con tutti i problemi di sicurezza, di confort, di propensione alla ruggine che ha una vettura di 50 anni fa....
michele131cl
michele131cl
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4


Maschio Messaggi : 2347
Punti : 3078
Reputazione : 297
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 39
Località : Barletta

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da michele131cl Ven Nov 05, 2021 10:41 pm


L'Alfasud elettrica è realtà: un progetto di un appassionato ingegnere inglese
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
La storica auto italiana è stata riportata a nuova vita da un appassionato in Gran Bretagna che, dopo averla restaurata in ogni dettaglio, ha pensato che era arrivato il momento di donarle una motorizzazione moderna
di [email="massimiliano.zocchi@hwupgrade.it?subject=[https://auto.hwupgrade.it/news/auto-elettriche/l-alfasud-elettrica-e-realta-un-progetto-di-un-appassionato-ingegnere-inglese_102211.html]"]Massimiliano Zocchi[/email] pubblicata il 05 Novembre 2021, alle 13:58 nel canale Auto Elettriche
Alfa Romeo
 

La Alfa Romeo Alfasud è un'auto italiana destinata a restare nella storia. Tutt'ora è la vettura del biscione più venduta, con oltre un milione di esemplari, ma il ricordo sarà sempre condizionato dai numerosi problemi che affliggevano l'auto, uno su tutti la ruggine.

E questo è proprio uno dei problemi che ha dovuto affrontare Sean Fosberry, un ingegnere inglese appassionato di auto italiane, che ha scelto come suo hobby il restauro di una Alfasud. Il tutto è documentato nel suo profilo Twitter, da cui poi è nato un secondo account specifico sulla storia del progetto.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Inizialmente Fosberry voleva semplicemente rimettere a nuovo l'auto, motivo per il quale l'aveva completamente smontata e riverniciata, per combattere appunto il problema dell'ossidazione delle lamiere. Ma una volta completata questa fase, nel 2019, l'ingegnere ha deciso che era arrivato il momento di portare l'Alfasud nel futuro e farla diventare elettrica.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ha quindi recuperato un motore elettrico Hyper 9, con potenza di 110 kW (148 CV), una batteria al litio di una vecchia Nissan Leaf (quella da 24 kWh di capacità) e la sfida è iniziata. Per far funzionare il tutto ci ha messo un anno e mezzo e tanta competenza, in modo da far dialogare il controller AC-X1, il BMS Orion 2 e il caricatore di bordo da 6,6 kW Elcon TC.

I've had quite few people contact me and ask what the #ElectricAlfasud sounds like. Here is the answer. Engage hyper drive... #EV pic.twitter.com/YwfNbEzXV6
— ElectricAlfasud (@alfasud5m) June 13, 2021

Dopo circa 11.800 euro spesi è nata dunque la prima Alfasud elettrica, capace di percorrere 100 km con una carica, e con un motore circa il doppio più potente di quello originale. L'auto ha anche guadagnato la trazione integrale, trapiantata da una Alfa Romeo 33 del 1994, da cui ha prelevato anche diverse parti meccaniche per migliorare sospensioni e freni. Prossimo step? Una batteria più moderna per salire a 40 kWh di capacità e raddoppiare l'autonomia.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Silvano Maiolatesi
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!


Messaggi : 924
Punti : 1043
Reputazione : 113
Data d'iscrizione : 02.06.19

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da Silvano Maiolatesi Sab Nov 06, 2021 1:38 am

Ma se all'Alfasud togliamo il piacere di sentire l'inconfondibile suono metallico del boxer, cosa rimane? Tanto vale prendere un modellino da mettere in vetrina ed ammirarlo ogni tanto....
michele131cl
michele131cl
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4


Maschio Messaggi : 2347
Punti : 3078
Reputazione : 297
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 39
Località : Barletta

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da michele131cl Gio Gen 27, 2022 3:26 pm


Mini classica elettrica? Ci pensa la casa
classic
mini
di Alberto Amedeo Isidoro
Pubblicato 25 gennaio 2022

Con il programma Mini Recharged la fabbrica di Oxford propone una conversione in elettrico dell’iconica city-car nata nel 1959 dal genio di Alec Issigonis.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
ELETTRICO SALVAVITA - In pieno clima di transizione ecologica, con il cappio delle norme anti-smog che di questo passo finirà per strangolare con sempre più veemenza le auto con il motore a scoppio più datate, un modo per tenerle in vita ancora a lungo potrebbe essere convertirle in elettrico. Al gruppo BMW è parsa questa la soluzione più logica, nonché politically correct, per accompagnare nell’era della mobilità green la Mini classica, quella progettata negli Anni 50 da Sir Alec Issigonis e divenuta un vero mito, non solo automobilistico, grazie a un mix più unico che raro tra stile elegante, dimensioni ultracompatte e prestazioni brillanti.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
UN MITO IMMORTALE - La Mini - lanciata nel 1959 dalla British Motor Corporation con i marchi Austin e Morris e uscita di produzione nel 2000, dopo essere stata a lungo venduta anche dalla Innocenti e dalla Rover, prima di passare sotto l’ala della BMW nel 1994 - aveva un ulteriore pregio: s’accontentava di pochissima benzina per sgattaiolare nel traffico delle grandi città. Lo stesso promette di fare la sua versione elettrificata, frutto del progetto Mini Recharged con cui il colosso bavarese intende tenere acceso il mito dell’iconica city-car britannica in modo sostenibile. In realtà, l’idea di una Mini d’epoca a pile, ai piani alti di Monaco, circolava addirittura prima del 2020, anno di lancio della prima elettrica pura del brand, la Mini Cooper SE. Un primo prototipo di Mini classica a batteria, infatti, fu svelato nel 2018 al New York Auto Show. Ai puristi sembrò un’eresia inenarrabile, ma nel grande pubblico l’auto suscitò reazioni più che positive, al punto che la fabbrica di Oxford decise di destinare un intero team di tecnici al progetto di un kit di conversione da proporre ai proprietari delle vecchie Mini. 
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
TRASFORMAZIONE REVERSIBILE - Ma come avviene, in sostanza, la trasformazione? Si tratta a tutti gli effetti di un trapianto di motore, e la buona notizia per i fautori dell’originalità è che i vecchi propulsori a benzina non vengono smaltiti, ma numerati e conservati qualora il cliente desiderasse un giorno far tornare la macchina così com’era uscita dalla fabbrica. Il motore elettrico eroga una potenza massima di 122 CV, assicurando un’accelerazione brillante, con uno scatto da 0 a 100 km/h che, almeno sul piano delle prestazioni pure, non dovrebbe far rimpiangere i piccoli e grintosi quattro cilindri dei modelli storici. La batteria ad alto voltaggio, che può essere caricata con una potenza fino a 6,6 kW, consente un’autonomia di circa 160 km.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
CUCITA SU MISURA - Un vantaggio non trascurabile, per coloro che sceglieranno di far elettrificare la loro Mini classica, è che potranno guidarla - peraltro senza doverla reimmatricolare - anche nelle aree a traffico limitato delle metropoli europee, dove normalmente la circolazione dei veicoli più inquinanti è vietata. Ciò significa, prendendo Londra per esempio, poter transitare in Oxford Street o Piccadilly Circus, zone della città oggi proibite alle auto d’epoca. Ogni conversione in elettrico della Mini classica è un’operazione a sé: i lavori, effettuati in esclusiva dalla fabbrica Mini di Oxford, nel Regno Unito, vengono concordati con il cliente, con il veicolo “marchiato” con un numero di serie, a conferma della sua unicità.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Silvano Maiolatesi
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!


Messaggi : 924
Punti : 1043
Reputazione : 113
Data d'iscrizione : 02.06.19

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da Silvano Maiolatesi Gio Gen 27, 2022 10:50 pm

Interessante, ma con quelle sospensione con coni di gomma bisogna avere la schiena in buone condizioni .......
Ipermonkey
Ipermonkey
Nuovo entrato nella "Hall of fame"!
Nuovo entrato nella


Maschio Messaggi : 1351
Punti : 1477
Reputazione : 125
Data d'iscrizione : 28.08.13
Età : 39
Località : Castel di Lama (AP)
Umore : Gioioso

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da Ipermonkey Lun Gen 31, 2022 10:29 am

Silvano Maiolatesi ha scritto:Interessante, ma con quelle sospensione con coni di gomma bisogna avere la schiena in buone condizioni .......
La cosa più furba che abbia mai visto fare in un certo discutibile programma inglese sui "restauri" è stato sostituire quei coni di gomma con molle realizzate su misura.
Si perde un po' di originalità ma l'auto diventa molto più utilizzabile!
avatar
Silvano Maiolatesi
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!


Messaggi : 924
Punti : 1043
Reputazione : 113
Data d'iscrizione : 02.06.19

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da Silvano Maiolatesi Lun Gen 31, 2022 2:34 pm

E' vero, ma è una modifica artigianale e sicuramente in Italia non consentita, pena la riomologazione della vettura, poi bisogna vedere la tenuta di strada in condizioni critiche come in curva, le mini avevano una tenuta di strada proverbiale, restavano incollate alla strada, (avevo guidato spesso una mini 90 di mio fratello e me la ricordo bene), già le mini De Tomaso con meccanica Daihatsu e sospensioni con le tradizionali molle (io ne ho avuta una) avevano una pessima tenuta di strada in curva, se non eri uno più che esperto ti conveniva andare piano, altrimenti erano guai....
michele131cl
michele131cl
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4


Maschio Messaggi : 2347
Punti : 3078
Reputazione : 297
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 39
Località : Barletta

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da michele131cl Sab Giu 11, 2022 6:31 pm


L’Alfa Romeo Spider diventa ibrida con Garage Italia


Garage Italia ha restaurato ed elettrificato un esemplare dell’ultima serie della mitica Alfa Romeo Spider prodotta dal 1989 al 94.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

DALL’INIEZIONE ALL’IBRIDO - L’immaginazione della Garage Italia Customs diventa realtà: i bozzetti del 2020 (qui, per saperne di più) che proponevano il restauro dell’Alfa Romeo Spider hanno preso forma. In occasione del Salone del Mobile 2022, l’atelier milanese specializzato nella personalizzazione di veicoli e accessori ha infatti svelato il restmod della quarta generazione della Duetto. L’esemplare donatore è un modello del 1992 con motore a benzina da 2 litri a iniezione, che con la cura della Garage Italia è diventato ibrido grazie all’accoppiamento del propulsore termico con un motorigeneratore elettrico.
MADE IN ITALY - Partendo dall’estetica dell’Alfa Romeo Spider Duetto Hybrid, la Garage Italia si è affidata a dei marchi italiani simbolo di eccellenza per la realizzazione degli interni e degli esterni della vettura. L’abitacolo infatti presenta sedili e pannellerie rivestite in pelle arancio Poltrona Frau; la modanatura posteriore in legno pregiato alle spalle delle sedute è invece della D-Tales (azienda italiana specializzata nella personalizzazione di interni per elicotteri, jet privati, yacht e auto di lusso). 

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

ALCUNE MODIFICHE - Per questa Alfa Romeo Spider Duetto Hybrid restmod, l’iconico rosso della Casa del Biscione lascia spazio a una tinta verde acqua brillante, che raggiunge anche la plancia e i pannelli interni delle portiere, creando un ambiente vivace e bicolore dentro la Spider (grazie ai rivestimenti arancio). Il restauro ha previsto anche delle leggere modifiche delle forme: il paraurti anteriore è più pulito, senza la presenza degli indicatori di direzione e con la celebre mascherina dietro il logo ridisegnata. Sono stati ammodernati anche i dispositivi di infotainment grazie a un nuovo sistema audio realizzato su misura.
CUORE IBRIDO - Dal punto di vista meccanico si assiste a un vero salto nel futuro: il 4 cilindri bialbero di 2 litri del 1992 è ora affiancato da un sistema ibrido leggero denominato K.E.R.S. che trasforma l’energia cineteca generata in fase di frenata in corrente immagazzinata nella batteria al litio; energia che verrà poi rilasciata nelle accelerazioni per supportare il motore termico. Trasmissione e cambio restano quelli originali. Infine, l’Alfa Romeo Spider Duetto Hybrid sarà visibile anche da vicino, perché sarà esposta dal 9 al 12 giugno nella sede della Garage Italia a Milano.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Silvano Maiolatesi
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!


Messaggi : 924
Punti : 1043
Reputazione : 113
Data d'iscrizione : 02.06.19

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da Silvano Maiolatesi Sab Giu 11, 2022 10:30 pm

Secondo me questa modifica al Duetto è solo una complicazione inutile, insignificante per la riduzione dell'inquinamento perchè è una vettura storica ed il suo uso è limitato e pure per l'aumento della potenza tato che i 130 cv del suo bialbero bastano e avanzano. Le modifiche estetiche poi hanno abbruttito la bella linea originale dell'ultima serie del Duetto. Comunque anche se il Duetto è forse la spider più amata dagli italiani, io preferisco la 124 spider, in special modo la 1.6 da 110 cv con doppio carb. Weber, più prestante e più bella (specie con la capote chiusa) della rivale di pari cilindrata.

A michele131cl piace questo messaggio.

rama
rama
Utente Famoso: Livello 6
Utente Famoso: Livello 6


Maschio Messaggi : 3591
Punti : 3856
Reputazione : 285
Data d'iscrizione : 04.05.11
Età : 64
Località : Gorizia
Umore : ottimista

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da rama Dom Giu 12, 2022 7:26 am

Leggendo non capisco dove e come intervenga l'elettricità. Posso immaginare sia lo stesso sistema utilizzato dalla Panda e dalla Mercedes con un mega alternatore. Esteticamente è una questione di gusti, per conto mio era già bella di suo.

A michele131cl piace questo messaggio.

spider
spider
Team
Team


Maschio Messaggi : 3183
Punti : 3676
Reputazione : 470
Data d'iscrizione : 10.11.11
Età : 59

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da spider Lun Giu 20, 2022 4:33 pm

Anche secondo me si tratta di una complicazione tecnica inutile unita ad un aumento di peso per avere uno scarso risultato nelle prestazioni e nei consumi. Quanto alla personalizzazione estetica, la trovo poco caratterizzante e poco elegante, alla fine lo definirei "un pastrocchio".
michele131cl
michele131cl
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4


Maschio Messaggi : 2347
Punti : 3078
Reputazione : 297
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 39
Località : Barletta

Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da michele131cl Ven Lug 08, 2022 4:27 pm


Renault 5 Diamant, restomod elettrico per i 50 anni della R5

La Renault 5 festeggia i 50 anni e per l’occasione non mancano le iniziative che celebrano un’icona del mondo dell’automotive. Il designer francese Pierre Gonalons ha infatti deciso di realizzare un’inedita Renault 5 Diamant 100% elettrica che verrà battuta all’asta.
A contraddistinguere il veicolo è la livrea rosa con una tinta composta da pigmenti dorati su base rosa che creano un look cangiante dai riflessi dorati. Nonostante la Renault 5 Diamant mantenga le linee e le forme del modello originale, è
del tutto particolare il design dei fari della vettura, sfaccettati come pietre preziose.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
È per me un onore essere stato invitato da Renault a reinventare la mitica R5 in occasione del suo cinquantesimo anniversario. La Marca mi ha lasciato carta bianca, permettendomi di disegnare l’auto dei miei sogni. Ai miei occhi, la R5 incarna uno stile di vita pop, ottimista, decisamente contemporaneo. Con Renault 5 Diamant ho voluto rendere omaggio al suo design rivoluzionario, trasponendo il mio mondo di forme e colori in quello delle automobili. Ho disegnato l’auto dei miei sogni, ha commentato il designer.
A donare un tocco di unicità al veicolo sono anche i colori rosa e oro utilizzati per gli interni. Non passa inoltre inosservato il volante che, con la sua forma del tutto particolare, è realizzato in marmo su carbonio. Il tessuto dei sedili è stato prodotto dall’azienda tessile Métaphores, mentre il tessuto in crine di cavallo del cruscotto è realizzato dall’azienda artigianale Le Crin. Oltre alla particolare attenzione posta nel realizzare un veicolo dal design originale, non manca la presenza di un lettore di impronte digitali per sbloccare le porte, un display digitale ed un piccolo all’alloggiamento dedicato allo smartphone.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
A settembre la Renault 5 Diamant sarà protagonista di una collezione di diversi NFT Token per poi essere venduta all’asta. Secondo quanto diffuso, tutto il ricavato della vendita sarà devoluto al progetto di Renault “Give Me 5” dedicato alle nuove generazioni.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Contenuto sponsorizzato


Motore elettrico sulle storiche? - Pagina 5 Empty Re: Motore elettrico sulle storiche?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Ven Dic 09, 2022 9:06 am