Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!

Unisciti al forum, è facile e veloce

Made In Fiat

Ciao! Hemm, scusa il disturbo, è che volevo darti il benvenuto nel nostro piccolo forum!

Siamo felici che tu sia riuscito a trovarci e saremmo ancora più felici se tu volessi unirti a noi per condividere la tua passione per le storiche vetture FIAT!

A già, dimenticavo, sappi che per poter visualizzare alcune immagini, si deve obbligatoriamente essere registrati (per questioni di privacy, sai....)

Questo è uno spazio libero e gratuito, e TUTTI sono i benvenuti, anche tu!!
E allora, vuoi essere dei nostri? Bene!! Che aspetti?? REGISTRATI!

Clicca su "Connessione" per raggiungere i forumisti (solo se già registrati);
Clicca su "Registrazione" per entrare a far parte del Forum;
Clicca su "Non esporre più" per eliminare questa finestra.

PS: Puoi anche accedere usando il tuo account di Facebook, tramite l'apposito pulsante!

ATTENZIONE!
Una volta inoltrata la richiesta di registrazione, vi preghiamo di mandare una mail a - amministrazione@madeinfiat.net - con scritto: CONFERMARE REGISTRAZIONE DI (NOME UTENTE)!
Se tale mail non dovesse arrivare, l'account NON verrà attivato.

Dimenticavo, se poi non ti registri, noi certo non c'è la prendiamo, però se ci trovi interessanti, spargi la voce! Almeno questo piccolo favore c'è lo potresti fare, vero ?? Wink

CIAO!
--------------------------------------------------------------------------------------------------

Welcome at the forum on Fiat sedans from 1960 to 1980!
Click on "Connessione" to reach the forums,
Click on "Registrazione" to join the Forum,
Click on "Non esporre più" to eliminate this window.

You can also access your account through Facebook, using the appropriate button!

Made In Fiat

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Made In Fiat

Il forum dedicato a tutti gli appassionati, possessori, simpatizzanti e innamorati delle auto FIAT!

FIAT: Chi la ama .... si iscrive qui!
Forum dedicato alla memoria di E. Lorenzoni
Si avvisano gli utenti e i visitatori, che, in caso di problemi di qualsiasi natura, è disponibile un indirizzo mail per aiutarvi; scrivete a sos@madeinfiat.net ! faremo il possibile per rispondere quanto prima al vostro quesito!
Informiamo i gentili visitatori, che per motivi di privacy non sarà possibile visualizzare foto o link all'interno degli argomenti. Per una visione totale dei contenuti, basta registrarsi al Forum. (operazione del tutto gratuita)
...Il forum vive dell'amore, del tempo e della passione che tutti NOI gli dedichiamo....
Siamo piccoli, ma noi di MADE IN FIAT, pensiamo in GRANDE!
Onde evitare doppioni dei post, e per tenere sempre efficiente ed ordinato il forum , vi preghiamo di usare la funzione RICERCA AVANZATA. Grazie.
Il tuo viaggio nel forum COMINCIA QUI!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su FACEBOOK! Clicca "Mi Piace" e seguici sul famoso Social Network. Ti aspettiamo!
Ora, Made in Fiat, lo trovate anche su Google+! Fai "+1" sulla nostra pagina social di Big G! A presto!

Made in Fiat ci piace!

Pubblicità

Link Amici

Di seguito, i nostri siti amici!

REGISTRO FIAT
REGISTRO FIAT ITALIANO

MILLECENTO CLUB

RITMO CLUB

G.A.S. CLUB
Club Gorizia Automoto Storiche

X1/9 CLUB
Club Nazionale X1/9

KADETT.IT
KADETT.it

T.E.A.M.S. FRIULI
Team Epoca Auto Moto Sport Friuli

SEI PUNTO CINQUE
Seipuntocinque

Pubblicità

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 

+3
Ipermonkey
bull62
131A000
7 partecipanti

Finalmente qualcuno dice la verità

Opera18
Opera18
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Femmina Messaggi : 2905
Punti : 3562
Reputazione : 382
Data d'iscrizione : 01.03.15
Umore : a volte malinconico

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Opera18 Sab Dic 19, 2020 8:47 am

E se lo dice il presidente della Toyota...
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

A Silvano Maiolatesi piace questo messaggio.

131A000
131A000
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschio Messaggi : 2906
Punti : 3222
Reputazione : 206
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 50
Località : Normandia - Francia

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da 131A000 Sab Dic 19, 2020 10:21 pm

Anche Tavares ha tenuto un discorso simile qualche anno fà se ricordo bene...
bull62
bull62
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschio Messaggi : 2747
Punti : 3093
Reputazione : 332
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 59
Località : Biella

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da bull62 Dom Dic 20, 2020 9:49 pm

Chissà quando se ne accorgeranno i politici, verosimilmente quando sarà troppo tardi.
Ipermonkey
Ipermonkey
Nuovo entrato nella "Hall of fame"!
Nuovo entrato nella

Maschio Messaggi : 1329
Punti : 1456
Reputazione : 125
Data d'iscrizione : 28.08.13
Età : 38
Località : Castel di Lama (AP)
Umore : Gioioso

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Ipermonkey Lun Dic 21, 2020 12:16 pm

Già sono 2 presidenti di grandi gruppi industriali che lo dicono, Toyoda e Tavares.
I politici purtroppo vanno a convenienza e agganci, in base a quelli decidono cosa e chi favorire a scapito degli altri.
Ora va l'elettrico perché hanno agganci coi produttori di batterie e con lo stesso Musk in persona, anche se è una tecnologia costosa, elitaria e inefficiente ce la faranno ingoiare a forza!
131A000
131A000
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschio Messaggi : 2906
Punti : 3222
Reputazione : 206
Data d'iscrizione : 04.09.09
Età : 50
Località : Normandia - Francia

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da 131A000 Mar Dic 22, 2020 9:22 am

Tempo politico (corto) e tempo industriale (medio lungo) sono diversi... Anche se pure nell'industria da qualche decennio sono i cortotermisti abituali a prendere le decisioni...

O parlano la stessa lingua a corto termine e le decisioni industriali ne patiscono, o si fà politica a lungo termine e non interessa nessuno in questi tempi di immediatezza.
Opera18
Opera18
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Femmina Messaggi : 2905
Punti : 3562
Reputazione : 382
Data d'iscrizione : 01.03.15
Umore : a volte malinconico

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Opera18 Mar Dic 22, 2020 12:47 pm

131A000 ha scritto:Tempo politico (corto) e tempo industriale (medio lungo) sono diversi... Anche se pure nell'industria da qualche decennio sono i cortotermisti abituali a prendere le decisioni...

O parlano la stessa lingua a corto termine e le decisioni industriali ne patiscono, o si fà politica a lungo termine e non interessa nessuno in questi tempi di immediatezza.
Condivido al 100%.
michele131cl
michele131cl
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschio Messaggi : 2259
Punti : 2984
Reputazione : 297
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 38
Località : Barletta

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da michele131cl Mar Dic 22, 2020 7:25 pm

bull62 ha scritto:Chissà quando se ne accorgeranno i politici, verosimilmente quando sarà troppo tardi.




Ma la politica italiana rinuncia a 36 miliardi di tasse benzina e diesel?

Automobilista bancomat: vedi revisione con stangata. E sui carburanti soppiantati dall’auto elettrica, la partita resta aperta

di Walter Gobbi 21/12/2020, 18:09
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Ma la politica italiana rinuncia a 36 miliardi di tasse benzina e diesel? La domanda sorge spontanea. Infatti, solo per fare l’ultimo esempio, è arrivata una stangata per la revisione periodica obbligatoria dell’auto: +22% tutto d’un botto, tutto d’un fiato. Sui carburanti soppiantati dall’auto elettrica, la partita resta aperta,

Ma la politica italiana rinuncia a 36 miliardi di tasse benzina e diesel? Dati 2019

Nel 2019, nonostante il mercato delle auto nuove e delle auto usate siano cresciuti pochissimo, il carico fiscale ha nuovamente superato i 76 miliardi di euro. Confermando i livelli dell’anno precedente anche in termini di incidenza sul totale delle entrate tributarie nazionali, pari al 15,9%.
Di questi soldi, c’è la montagna di denaro dei carburanti: tasse benzina e diesel. Con accise (tasse) e Iva (Imposta sulle tasse). Se l’automobilista è un bancomat così prezioso, come fa lo Stato (già in difficoltà) a rinunciare ad accise e Iva a favore delle auto elettriche? Si tassa la bolletta elettrica molto più di prima?
Gira voce che ci sia già ora una certa preoccupazione in taluni ambienti. Dall’auto “sporca”, dall’automobilista con benzina e diesel (quello che inquina, insomma), arrivano meno quattrini nel grande piatto dal quale attingere. Per pensioni, stipendi di altissimo livello, sanità.
Guardando ai primi 10 mesi del 2020, in seguito alla pandemia i consumi complessivi di carburanti (benzina, gasolio e Gpl) hanno subito una riduzione superiore al 18% rispetto a gennaio-ottobre 2019. Soldi che con l’auto pulita scompariranno in un batter d’occhio.

Problema comune: meno endotermiche, meno tasse

Se l’erario perde da una parte, da qualche altra parte i soldi deve prenderli. Visto anche il colossale costo della politica centrale, coi debiti dell’Italia che salgono.
Un problema comunque anche per le nazioni che puntano sull’elettrico, come la Gran Bretagna. Abbiamo una voragine di 30 miliardi di sterline se le elettriche sostituiscono le auto a benzina e a gasolio. Morale: vanno tassati gli stessi automobilisti che comprano le elettriche.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Opera18
Opera18
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Femmina Messaggi : 2905
Punti : 3562
Reputazione : 382
Data d'iscrizione : 01.03.15
Umore : a volte malinconico

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Opera18 Mar Dic 22, 2020 8:52 pm

Ho sempre sostenuto che differenzieranno la fornitura di energia elettrica domestica da quella per autotrazione. Come? Attraverso la colonnina dedicata alla ricarica di corrente elettrica da effettuarsi con apposita spina e presa nella rimessa o con presa da esterni nel cortile di casa. E con diversa tariffa, ovviamente. E due bollette differenziate. Alla fine lo Stato ricaverà dall'energia elettrica per atutrazione anche più di quello che ricaverà dagli attuali combustibili. Vedrete se non saràà così!!
Ma questo non avverrà a breve, ma solo quando la trazione sarà stata totalmente elettrificata, sempre che riescano (ammesso e non concesso in Italia) a risolvere ilproblema n° 1, cioè la produzione di tutta l'energia elettrica che servirà all'autotrazione.
impala
impala
1300cc : Pronti per viaggi impegnativi...
1300cc : Pronti per viaggi impegnativi...

Maschio Messaggi : 175
Punti : 236
Reputazione : 54
Data d'iscrizione : 21.08.18
Età : 53
Località : francia

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da impala Mer Dic 23, 2020 4:52 am

.... Hai ragione, l'ho sentito in una trasmissione della radio dedicata alle auto elettriche.
Saranno capace di riconoscere se, a casa tua, fai la ricarica della tua auto, o se fai un uso elettrico domestico, è il prezzo potrà essere di conseguenza.

Poi ormai hanno deciso, forse al livello europeo e anche mondiale, visto le problematiche dello cambiamento climatico, che la gente deve avere un veicolo, hybrid, hybrid plug-in, o elettrico.
Oggi i costruttori si lamentano, Toyota forse, con ragione, lui che è stato uno dei primi a vendere sullo mercato auto ibride, ma ricordiamo come tanti altri hanno venduto auto a gasolio fino al assurdo, poi non c'era niente, in realta, che giustificava un prezzo del gasolio piu vantagioso della benzina. Dopo la storia del dieselgate, tutto questo, e per fortuna, e stato cancellato, anche se un auto diesel, per un certo uso, è sempre un auto valida.
Questo cambiamento si farà con il tempo, visto che non tutte le persone possono comprare un auto ibrida, plug-in o elettrica ... ma alla fine si farà.

Alcuni mi dicono che le auto elettriche hanno difetti, sopratutto per l'autonomia, certo, ma ragazzi vi ricordate delle prime auto diesel, e parlo di quelle degli anni 80, per non parlare di quelle degli anni 60 o 70. Mi ricordo di avere guidato una renault 25, e anche una volkswagen passat con il motore a gasolio aspirato ... ma queste macchine sono dei chiodi !!! un incubo stradale per il manco di performance, poi 40 anni dopo, vedete com'è le auto diesel sono diventate prestazionale. Di fatto, non ho dubbio che sarà anche cosi per le auto elettriche ... basta solo il tempo.
avatar
Silvano Maiolatesi
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 836
Punti : 953
Reputazione : 109
Data d'iscrizione : 02.06.19

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Silvano Maiolatesi Mer Dic 23, 2020 9:57 am

Per recuperare il mancato gettito sui carburati lo stato ha diverse soluzioni, oltre alla tassa sull'elettricità c'è il bollo (ora esente/ridotto sulle elettriche o ibride), e l'aumento graduale delle accise sul gasolio per portarne il prezzo uguale a quello della benzina, come pare abbia intenzione di fare prima o poi nonostante alcune smentite. Io resto convinto che attualmente per chi deve fare molta strada il più conveniente è il metano, subito dopo il GPL, nonostante alcuni svantaggi da sopportare.
Opera18
Opera18
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Femmina Messaggi : 2905
Punti : 3562
Reputazione : 382
Data d'iscrizione : 01.03.15
Umore : a volte malinconico

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Opera18 Mer Dic 23, 2020 11:25 am

impala ha scritto:.... Hai ragione, l'ho sentito in una trasmissione della radio dedicata alle auto elettriche.
Saranno capace di riconoscere se, a casa tua, fai la ricarica della tua auto, o se fai un uso elettrico domestico, è il prezzo potrà essere di conseguenza.

Poi ormai hanno deciso, forse al livello europeo e anche mondiale, visto le problematiche dello cambiamento climatico, che la gente deve avere un veicolo, hybrid, hybrid plug-in, o elettrico.
Oggi i costruttori si lamentano, Toyota forse, con ragione, lui che è stato uno dei primi a vendere sullo mercato auto ibride, ma ricordiamo come tanti altri hanno venduto auto a gasolio fino al assurdo, poi non c'era niente, in realta, che giustificava un prezzo del gasolio piu vantagioso della benzina. Dopo la storia del dieselgate, tutto questo, e per fortuna, e stato cancellato, anche se un auto diesel, per un certo uso, è sempre un auto valida.
Questo cambiamento si farà con il tempo, visto che non tutte le persone possono comprare un auto ibrida, plug-in o elettrica ... ma alla fine si farà.
Alcuni mi dicono che le auto elettriche hanno difetti, sopratutto per l'autonomia, certo, ma ragazzi vi ricordate delle prime auto diesel, e parlo di quelle degli anni 80, per non parlare di quelle degli anni 60 o 70. Mi ricordo di avere guidato una renault 25, e anche una volkswagen passat con il motore a gasolio aspirato ... ma queste macchine sono dei chiodi !!! un incubo stradale per il manco di performance, poi 40 anni dopo, vedete com'è le auto diesel sono diventate prestazionale. Di fatto, non ho dubbio che sarà anche cosi per le auto elettriche ... basta solo il tempo.

Non è una questione di prestazioni, impala, ma di produzione dell'energia elettrica necessaria, cioè di una quantità enormemente superiore a quella attuale. E con cosa la produrremo e come? Poi c'è la sicurezza, l'inquinamento da produzione di terre rare (che servono a produrre le batterie) e di energia elettrica.
Hai mai calcolato quanti kWh servono per fare un viaggio in autostrada? Li hai mai confrontati con il consumo attuale di casa? Io si.
Per tirarli fuori da una colonnina quei kWh e cacciarli nelle batterie, qualcuno dovrà prima farli arrivare fino alla colonnina. Non sarà un problema di facile soluzione, ma più complicato che far arrivare la benzina al distributore. Perché la benzina non la perdo lungo il tragitto, ma la la corrente elettrica si. Difatti ne arriva meno di quanta ne parte. Si chiamano perdite in linea.
avatar
Silvano Maiolatesi
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 836
Punti : 953
Reputazione : 109
Data d'iscrizione : 02.06.19

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Silvano Maiolatesi Mer Dic 23, 2020 2:37 pm

Forse sperano di compensare la maggiore richiesta di energia elettrica con il fotovoltaico, visti i continui bonus per chi installa i pannelli, comunque io penso che a lungo andare prenderà il sopravvento il sistema ad idrogeno che fornisce la corrente per il motore elettrico/batteria praticamente a costo zero dato che utilizza l'acqua e come l'elettrico ha zero emissioni (vapore acquo).
michele131cl
michele131cl
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschio Messaggi : 2259
Punti : 2984
Reputazione : 297
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 38
Località : Barletta

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da michele131cl Lun Giu 28, 2021 5:58 pm


Auto elettriche
In Texas si valuta un "superbollo" da 200 dollari


Il Senato del Texas sta esaminando un provvedimento fiscale per imporre agli acquirenti di auto elettriche il pagamento di una sorta di superbollo annuale da circa 200 dollari (quasi 168 euro). La nuova imposta è volta a risolvere uno dei maggiori problemi causati dalla mobilità alla spina: il minor gettito fiscale proveniente dalle accise sui carburanti.

Le altre imposte. Proprio per ovviare a questa situazione, non sono pochi gli Stati Usa che stanno valutando l’imposizione di nuove tasse sui veicoli elettrici. Del resto, il venir meno delle accise rischia di determinare un effetto non certo secondario: il minor gettito fiscale causa minori investimenti su infrastrutture stradali che verrebbero comunque utilizzate dai conducenti di mezzi a batteria. Anche per questo motivo, in Texas si sta pensando a ulteriori imposte: oltre al superbollo dal valore tra 190 e 240 dollari, è allo studio un’ulteriore imposta di 190 dollari per chi percorre più di 9 mila miglia l’anno e un supplemento annuale di 10 dollari per finanziare la realizzazione di infrastrutture per la ricarica. Pertanto, un eventuale automobilista rischia di pagare oltre 400 dollari per poter guidare la sua auto elettrica sulle strade texane. Le nuove imposte, in vigore dal primo settembre 2021 in caso di approvazione, andrebbero a gravare su circa 300 mila veicoli e a generare entrate fiscali per 37,8 milioni di dollari, destinate a salire a quasi 136 milioni nel 2026 con l’aumento del parco circolante.

I test in corso. In altri Stati, invece, si stanno valutando altre opzioni per compensare il calo del gettito fiscale, senza varare bolli annuali, che non tengono conto dell’effettivo utilizzo delle infrastrutture stradali. Per esempio, sono allo studio programmi di addebito automatico basati su tariffe legate alle miglia percorse o al peso del veicolo. Attualmente, sette Stati stanno conducendo dei test su appositi pedaggi stradali con l’assistenza del Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti. Altri 17 Stati, invece, hanno avviato programmi pilota per verificare l’introduzione di tariffe legate ai chilometri percorsi.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Opera18
Opera18
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Femmina Messaggi : 2905
Punti : 3562
Reputazione : 382
Data d'iscrizione : 01.03.15
Umore : a volte malinconico

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Opera18 Lun Giu 28, 2021 7:52 pm

Finirà così anche da noi, con in più che pagheremo più caro il kWh erogato dalla colonnina rispetto a quello dell'utenza domestica. Lo Stato dovrà pur in qualche modo compensare anche qui il minor gettito fiscale.
michele131cl
michele131cl
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschio Messaggi : 2259
Punti : 2984
Reputazione : 297
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 38
Località : Barletta

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da michele131cl Sab Lug 03, 2021 3:30 pm


Auto elettriche
Cingolani: "La transizione ecologica potrebbe essere un bagno di sangue"



"Per cambiare il nostro sistema e ridurre il suo impatto ambientale bisogna fare cambiamenti radicali che hanno un prezzo. Di conseguenza dovremo far pagare molto la CO2 con conseguenze, per esempio sulla bolletta elettrica". Con queste parole, in un'intervista rilasciata al quotidiano La Stampa, Roberto Cingolani ha sottolineato come la transizione energetica "potrebbe essere un bagno di sangue". Il ministro ha poi delineato tempistiche estremamente dilatate per la diffusione su larga scala dei veicoli a batteria e di nuove infrastrutture green, arrivando a parlare del 2050 come data in cui il nostro continente potrebbe effettivamente raggiungere l'obiettivo dell'impatto zero sull'ambiente.
29 mila nuove colonnine in arrivo. "Il problema - prosegue il ministro della Transizione ecologica - non è solo se noi raggiungiamo l’obiettivo della transizione energetica e ambientale. Il problema è se ci riusciamo tutti insieme. Noi siamo solo una parte dell’Europa e l’intera Europa emette solo il 9% della CO2 del mondo. Il resto dell’inquinamento viene da altri Paesi e altri continenti. Se non riusciremo a convincerli, a impegnarsi anche loro, anche i nostri obiettivi saranno a rischio. Noi comunque dobbiamo impegnarci a fare fino in fondo la nostra parte". Cingolani ha parlato anche degli obiettivi che il governo italiano ha fissato e che sono stati "concordati con l’Europa, che ci ha messo a disposizione buona parte dei fondi. Innanzitutto lavoriamo sulla mobilità sostenibile. Che prevede un cambio di infrastrutture e di sistemi produttivi molto significativo. Il programma è di aggiungere 29 mila colonnine elettriche per la ricarica delle automobili a quelle attualmente esistenti".
La gigafactory. Tra i temi toccati dal ministro della Transizione ecologica durante l'intervista c'è stato anche quello della nuova gigafactory che potrebbe nascere in Italia, nel Mezzogiorno, magari a Melfi, o forse in Piemonte, a Mirafiori: "Dobbiamo diventare autosufficienti dal punto di vista della produzione delle batterie. Il governo pensa che sia un bene per l’Italia che la gigafactory per la loro produzione si faccia in Italia. Dove costruirla dipende dalle scelte dei produttori, in questo caso Stellantis, e dei territori interessati. Da una parte ci sono aree, come quella di Torino, che hanno le competenze e una tradizione consolidata nel settore dell’auto. Dall’altra ci sono territori nel Sud, che hanno seri problemi di riconversione del loro impianto produttivo". Nelle ultime ore, il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, ha confermato di aver messo a punto un dossier pronto per essere inviato a presidente del Consiglio Mario Draghi: "Noi rivendichiamo fortemente la localizzazione in Piemonte e mi auguro che il governo sappia dire la sua. Parliamo di investimenti che il privato da solo non può fare e quando uno paga il conto può anche decidere qualcosa dei piatti che vengono serviti. La decisione è politica. La nostra candidatura deve essere condivisa da tutti". La risposta di Cingolani non è tardata ad arrivare: "Non spetta ai governi la scelta della sede, ma ai produttori e ai territori. L’importante è che sia in Italia. A me spetta favorire il successo del Paese: garantisco la massima laicità".

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Silvano Maiolatesi
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 836
Punti : 953
Reputazione : 109
Data d'iscrizione : 02.06.19

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Silvano Maiolatesi Sab Lug 03, 2021 3:46 pm

Roberto Cingolani mi sembra molto equilibrato e razionale, al contrario di chi l'aveva strombazzato come lo Speedy Gonzales della transizione ecologica....
Opera18
Opera18
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Femmina Messaggi : 2905
Punti : 3562
Reputazione : 382
Data d'iscrizione : 01.03.15
Umore : a volte malinconico

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Opera18 Dom Lug 04, 2021 9:49 am

Bisogna sempre pensare a cosa loro intendono (e non dicono) per mobliltà sostenibile. In auto, tutti con il monopattino, oppure a piedi? Perché questo mica lo dicono!!!

A Silvano Maiolatesi piace questo messaggio.

michele131cl
michele131cl
Utente Famoso: Livello 4
Utente Famoso: Livello 4

Maschio Messaggi : 2259
Punti : 2984
Reputazione : 297
Data d'iscrizione : 09.09.09
Età : 38
Località : Barletta

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da michele131cl Lun Set 27, 2021 1:22 pm



Auto elettrica: un programma tv italiano la distrugge così

La7 ha diffuso un servizio: un viaggio da Roma a Reggio Calabria, in auto elettrica (una Renault Zoe), in 52 ore

di Walter Gobbi 25/09/2021, 14:48
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Quanto ci metti a fare da Roma a Reggio Calabria con un’auto a benzina? Sono 700 km, preferendo le autostrade, andando ad andatura giusta, attorno a 6 ore e 40 minuti. Quanto ci metti con un’auto elettrica? La7 (Piazzapulita) ha diffuso un servizio qualche giorno fa: un viaggio da Roma a Reggio Calabria, in auto elettrica (una Renault Zoe), in 52 ore. Ma davvero servono 52 ore con l’elettrica?
In realtà, la guidatrice è partita con l’auto elettrica che aveva solo il 65% di carica, non ha programmato le ricariche, ha usato colonnine lentissime. Ha percorso molte provinciale e regionali, specie in Campania. Poi ha conteggiato le ore passate a dormire in hotel, senza ricaricare la vettura, dentro le 52 ore.
In crisi di batteria, quasi scarica, la guidatrice ha accelerato, spingendo a 130 km/h. Con un mezzo elettrico, andrebbe fatto l’inverso: si rallenta, per tutelare la batteria, e magari spegne pure l’aria condizionata, che era accesa.
Insomma, tutto portava (involontariamente) ad allungare il numero di ore. La guidatrice nulla sapeva delle elettriche, della programmazione, delle app, delle stazioni di ricarica. Si dirà: questo è l’utente medio dell’auto elettrica. Sarà. Ma siccome è una nuova tecnologia, serve un minimo di preparazione, senza essere scienziati. Per intenderci: se io do a un nocchiere del 1800 un’auto a benzina con mezzo litro di verde dentro per fare la Roma-Reggio Calabria, questi ci metterà un paio di anni ad arrivare.
In questo modo, l’auto elettrica è distrutta da un programma della tv italiana. In una nazione dove la tv ha un peso specifico immenso: pochi si informano online o su carta, per esempio, visto che la strada affinché la nazione si evolva sotto il profilo dell’informazione è lunghissima. Specie per alcune fasce della popolazione, che si abbeverano solo alla sacra fonte della tv, per mancanza di cultura e sensibilità.
Ogni programma tv è ovviamente libero di proporre informazione come vuole. Dando una citycar elettrica a una conducente (ma poi, perché non a un maschio? Si voleva sottindere qualcosa?) che nulla sa delle vetture a batteria. L’utente va tuttavia anche educato e formato: gli si dà una mano ad addentrarsi nel mondo dell’elettrico, senza spaventarlo con le 52 ore di odissea nel Sud Italia.

Auto elettrica: parla Motus-E

Sentiamo la risposta del segretario generale Motus-E Francesco Naso: invita a ripercorrere il viaggio Roma-Reggio Calabria. Indirizzando una lettera aperta alla redazione di Piazzapulita. Motus-E è infatti la prima associazione costituita per la promozione della mobilità elettrica in Italia. 
“Siamo certi che con un minimo di preparazione e organizzazione, il viaggio non sarebbe sicuramente durato 52 ore. L’attuale parco circolante di veicoli a batteria in Italia è di 185.000 unità di cui oltre 93.000 elettriche pure, e tra i tanti possessori di auto elettrica sono perfettamente in grado di affrontare lunghi viaggi”, dice.
Con questa conclusione: “L’auto elettrica è un’opportunità che siamo ancora in tempo a cogliere sia per salvare l’ambiente e spingere sulla nostra industria”. Poi l’invito a fare il viaggio assieme, ma pianificato.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Silvano Maiolatesi
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 836
Punti : 953
Reputazione : 109
Data d'iscrizione : 02.06.19

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Silvano Maiolatesi Lun Set 27, 2021 2:33 pm

Riguardo le auto solo elettriche campa cavallo intanto che crescono le colonnine e l'autonomia delle batterie, oltre al calo dei prezzi.....
avatar
Silvano Maiolatesi
2000 Volumex : Fate largooo!!
2000 Volumex : Fate largooo!!

Messaggi : 836
Punti : 953
Reputazione : 109
Data d'iscrizione : 02.06.19

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Silvano Maiolatesi Lun Set 27, 2021 2:55 pm

Alcune domande e risposte sull'elettrico:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
bull62
bull62
Utente Famoso: Livello 5
Utente Famoso: Livello 5

Maschio Messaggi : 2747
Punti : 3093
Reputazione : 332
Data d'iscrizione : 28.11.09
Età : 59
Località : Biella

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da bull62 Sab Ott 02, 2021 6:10 pm

Su Quattoruote di settembre Milano Palermo in elettrica con soste programmate, a parte i tempi ricarica quello che non viene detto a sufficienza è che i costi ricarica al di fuori di casa propria sono praticamente il doppio di un tradizionale motore termico.

Contenuto sponsorizzato

Finalmente qualcuno dice la verità Empty Re: Finalmente qualcuno dice la verità

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Gio Ott 28, 2021 3:39 am